Fare il Caffè con la Cuccuma a Casa: 13 Fasi + 1 Consiglio Finale

moka caffè
Le 8 Fasi per Fare il Caffè con la Moka in Modo Corretto
4 Aprile 2020
torna al blog

Fare il Caffè con la Cuccuma a Casa: 13 Fasi + 1 Consiglio Finale

romcaffè: come fare il caffè con la cuccuma o caffettiera napoletana

La Cuccuma. Al solo nominarla ci si sente già a Napoli (ma non ditegli che è stata inventata in Francia ai primi del 1800)…

Ma è possibile Fare il Caffè con la Cuccuma anche a Casa? Certo che sì!
Spesso sottovalutata e localizzata esclusivamente in Campania, la Cuccuma, o Caffettiera Napoletana, è invece una sistema di estrazione che rende moltissimo in termini di aroma, dolcezza e corpo, ovviamente se fatto bene.

In un periodo come questo, dove il consumo di caffè è in crescita in tutto il mondo, e vengono continuamente inventati o riproposti diversi sistemi d’estrazione, non ho difficoltà a credere che la Cuccuma abbia un futuro roseo non soltanto in Italia, dove è già diffusissima, ma in tutto il mondo.

È un metodo semplice che dona alla tazzina un caffè:

  • rotondo
  • dolce
  • ricco di aromi

Poi vuoi mettere Chemex, V60, Clever con “‘na tazzulella ‘e cafè, ‘a cuccuma co’ ‘ncoppa o’ cuppetiello”.

Le Caratteristiche Principali della Cuccuma

La particolarità principale della Cuccuma, che la rende indimenticabile per chiunque ne faccia esperienza, è il doverla girare sottosopra per far partire l’estrazione.

La tecnica tradizionale prevede poi che la Cuccuma, una volta montata, inserita l’acqua e inserito il caffè macinato, si metta sul fuoco fino al raggiungimento del punto di ebollizione, il quale è segnalato da uno sbuffo di vapore o da una gocciolina che esce da un minuscolo foro più o meno a metà della caffetteria.

Raggiunta l’ebollizione, la Cuccuma va tolta dal fuoco, si attende qualche secondo e si gira.
Si lascia così per 4-8 minuti, a seconda della grandezza e si copre il beccuccio con “o’cuppetiello”, un piccolo cono di carta che funge da tappo per preservare la dispersione degli aromi.

Preparazione Cuccuma: tutti i Passaggi Fondamentali

Ho provato più volte questa estrazione e, nel massimo rispetto della tradizione napoletana, ho il piacere di illustrare la mia versione in 13 Fasi Fondamentali:

  1. prendi la parte inferiore della cuccuma (quella senza beccuccio ma con il foro), ponila sulla bilancia e riempila di acqua, fino a massimo mezzo centimetro dal foro
  2. prendi nota del peso e calcola quanto caffè vuoi utilizzare, considerando che per ogni 100 grammi di acqua dovrai aggiungere:
    – 6 grammi di caffè per ottenere un caffè bilanciato seguendo la ricetta internazionale
    – 7/8 grammi di caffè per ottenere un caffè forte seguendo la ricetta napoletana
  3. versa l’acqua pesata in un pentolino e mettilo sul fuoco fino a bollore
  4. nel frattempo metti il serbatoio sopra la bilancia con il filtro bucherellato rivolto verso l’altro, riempilo con la quantità di caffè desiderata, avvita con forza la parte superiore del filtro così da creare una camera d’infusione.
    Probabilmente noterai della polverina di caffè sulla bilancia caduta dal filtro, nessun problema, l’estrazione non verrà inficiata
  5. quando l’acqua raggiunge il bollore, spegni il fuoco e riversala nella parte inferiore della cuccuma
  6. inserisci il serbatoio con cura facendolo aderire bene
  7. Chiudi con forza la parte superiore (quella con il beccuccio) facendo attenzione perché probabilmente la parte inferiore sarà molto calda (è decisamente opportuno l’uso di presine da cucina!)
  8. La Cuccuma risulterà con il beccuccio sottosopra, quindi girala con un gesto secco e deciso
  9. Agita delicatamente e brevemente
  10. Inserisci “o’ cuppetiello” sul beccuccio e attendi 4-8 minuti, a seconda della grandezza
  11. A metà tempo è possibile agitarla un’altra volta per agevolare la percolazione
  12. Al termine è possibile togliere la parte superiore con il serbatoio (utilizzando le presine), mischiare con un cucchiaino e inserire il coperchio
  13. Servire a piacimento, coprendo di volta in volta il beccuccio con “o’ cuppetiello”.

Un Consiglio
Utilizza il Caffè Romcaffè in grani macinandolo al momento (è sempre la scelta ottimale). Anche per questa estrazione ti suggerisco di utilizzare il Romcaffè “Classico Moka”.

Lascia un commento