Espresso Perfetto: come eseguire correttamente la macinatura del caffè

Acqua preparazione espresso perfetto
Quale acqua scegliere per la preparazione dell’Espresso Perfetto?
22 marzo 2018
Preparazione Espresso: la Macinatura del caffè
L’Espresso Perfetto – Capitolo 2: la Macinatura [VIDEO]
18 aprile 2018
torna al blog

Espresso Perfetto: come eseguire correttamente la macinatura del caffè

macinatura caffè

La macinatura è certamente uno dei passaggi cruciali al fine di realizzare l’espresso perfetto. Una corretta macinazione dei grani consentirà di avere la giusta percolazione del caffè, che regalerà così aromi, colori e sapori intensi.

Ma perché non si può estrarre il caffè direttamente in grani anziché macinarlo?

La risposta è che la superficie a contatto con l’acqua sarebbe troppo ridotta e di conseguenza si otterrebbe un espresso estremamente sotto-estratto (basti pensare che ogni chicco viene rotto/frantumato/macinato in circa 3000 pezzettini).

Il lavoro di frantumare i chicchi viene svolto dalle macine, coniche o piane, che, a seconda della distanza tra loro, determinano la grandezza delle particelle. In pratica più sono distanti, più grandi saranno i pezzi (macinatura grossolana), viceversa (macinatura fine) quando le macine saranno più vicine.

Un esempio: come sassi e sabbia in un secchio
Al fine di capire meglio il funzionamento si pensi alla differenza che c’è tra sassi e sabbia. La sabbia, in pratica, è composta da sassi molto piccoli: se mettiamo in un secchio dei sassi e buttiamo dell’acqua otterremo una percolazione veloce; diversamente se nel secchio mettiamo della sabbia vedremo che l’acqua farà molta fatica a raggiungere il fondo.

Nel filtro della macchina espresso succede la stessa cosa!

Percolazione veloce dell’espresso
Se si nota una percolazione veloce dell’espresso, un flusso cioè molto rapido e acquoso, vuol dire che la macinatura è troppo “larga”, grossa. Basterà quindi stringere la ghiera – o la rotella a seconda del modello del macinadosatore – e girarla verso la parola “fine”, oppure verso i disegni di chicchi, o i puntini, di dimensioni più piccole.

Percolazione a gocce dell’espresso
Nel caso invece di una percolazione a gocce, o di un caffè che impiega più tempo del dovuto a raggiungere la quantità desiderata, vuol dire che bisognerà girare la rotella verso “grosso”, o “course”, o verso i simboli dei chicchi più grandi.

Un consiglio
Se la macinatura è impostata bene, durante la giornata necessita di poche variazioni: in genere nel corso della mattinata si tende a stringere la macinatura, mentre nel tardo pomeriggio si ritorna ad allargarla.

Lascia un commento